lunedì 16 febbraio 2009

Eppur si muove!

Impianto a biomasse a borgo Incile, dove eravamo rimasti?
A metà settembre 2007 i cittadini di Borgo Incile hanno avuto un incontro con il sindaco Floris, il quale rassicurava che il comune avrebbe fatto tutto il possibile per opporsi all'impianto.
Ad ottobre 2008 il Comitato ha consegnato alla Regione Abruzzo le proprie osservazioni alla valutazione di impatto ambientale....da questo momento in poi sull'impianto cala il silenzio, e purtroppo qualcuno ha erroneamente pensato che la tempesta fosse passata, che l'impianto non si sarebbe fatto e che la battaglia era stata vinta. In realtà sapevamo chiaramente che le cose hanno continuato ad andare avanti, e ora il tutto torna a farsi risentire. Riporto di seguito quanto scritto nei giorni scorsi dal quotidiano locale "il Centro":[...] Centrale a biomasse sempre più vicina. La PowerCrop torna alla carica. E lo fa in attesa della conferenza dei servizi che dovrebbe dare il via libera ai lavori. L’impianto è previsto nella zona industriale della città. La stessa società ha chiesto un incontro al Comune con una lettera inviata pochi giorni fa.
«ECCO I BENEFICI». Secondo l’azienda, l’impianto a biomasse “ligneo-cellulosiche” oltre al «reimpiego degli ex dipendenti dello zuccherificio di Celano» - sono un centinaio e attendono con ansia che tutto vada per il verso giusto - e oltre «all’assorbimento diretto e indiretto di manodopera in un momento di grave crisi economica», «metterà a disposizione del tessuto economico l’energia, sotto forma di calore, alle migliori condizioni. Con beneficio delle attività industriali e agricole della zona».
TELERISCALDAMENTO. «Grazie alla sua particolarità di esercizio continuo», afferma Raimondo Cinti, presidente di Powercrop, «l’impianto a biomasse si presta bene all’abbinamento di eventuali progetti di teleriscaldamento per i quartieri limitrofi».
LE COLTIVAZIONI. Dalle barbabietole, dunque, si passerà a colture non destinate all’alimentazione, le cosiddette coltivazioni “no food”, destinate ad esempio all’industria per la realizzazione di manufatti da utilizzare per scopi industriali. Un altro obiettivo è salvaguardare l’occupazione[...]
Alla Sadam PowerCrop il comitato di Borgo incile risponde ancora una volta:







Il video è stato realizzato dagli amici e componenti del comitato: Ciro Sabatino, Michele Saullo, Luigi Presutti.

Michele Fina, assessore provinciale all'ambiente, chiede chiarezza e ha convocato gli Enti interessati per lunedì 23 febbraio 2009, presso la sala consiliare del Comune di Avezzano

1 commenti:

Adriano ha detto...

Mi ricorda tanto la storia della centrale a biomasse del Mercure sul mio Pollino.
Speriamo bene...
Adriano