giovedì 20 maggio 2010

Come ti riduco l'imballaggio

Sono sempre stata convinta che quando si fa un regalo, lo si deve fare col cuore e questo significa mettersi nei panni della persona che quel regalo deve riceverlo, cercando così di scegliere in base ai suoi gusti e alla sua personalità in modo da fargli davvero un dono piacevole; credo che questo dica molto sul rapporto di amicizia, stima o amore tra due persone.
Pochi giorni fa ho festeggiato il mio compleanno (TANTI AUGURI A ME!), e Ivana, una cara amica, preoccupandosi di ciò che a me piace e conoscendo la mia sensibilità verso le tematiche ambientali, mi ha fatto un regalo a misura di "Sefora". Grazie Ivana!

Ora fatta questa premessa, passiamo al tema centrale del post: è possibile ridurre davvero gli imballaggi? La risposta è SI, basta averne la volontà. A darmene conferma è stato proprio il regalo ricevuto da Ivana. Ho "scartato" il regalo e mi si è presentata una scatola di cartone riciclato; ma la sorpresa ovviamente era al suo interno.


Una confezione contenente una saponetta al miele, un bagnoschiuma (fatto con foglie di vite, succo di mandarino olive e bergamotto) e una saponetta per lo scrub (fatto con zenzero, zucchero e finocchio). Sono tutti prodotti ecologici, fatti a mano con frutta fresca e oli essenziali. Tutti rigorosamente NON testati su animali. A produrli è LUSH (entrate nel sito e vi meraviglierete da soli). La maggior parte dei prodotti è in forma solida, in questo modo si evita l'uso di inutili imballaggi di plastica, di conservanti e ci fanno risparmiare: ad esempio una barretta di shampoo solido da 55 gr ha una durata equivalente a 3 bottiglie di shampoo liquido da 250 gr.

Sempre secondo la filosofia della sostenibilità che l'azienda segue da ormai 20 anni, indovinate cosa trovate nella scatola al posto dei classici "confetti" di polistirolo tipici delle normali pratiche di packaging per evitare il danneggiarsi dei prodotti con il trasporto? POPCORN (vedere nella foto) o patatine di amido di mais colorate. Pesano di meno, assorbono bene gli urti e mamma Terra ringrazia: possono venir smaltite con le normali pratiche di compostaggio! Senza contare poi che sono allegre e divertenti. Dovevate vedere la mia faccia stupita e le risate che mi sono fatta aprendo la confezione!

Ora potrei stare qui a raccontarvi altro della LUSH, ma credo che sia meglio per voi andare sul sito ufficiale (vi ho inserito il link) per scoprire e valutare voi stessi quanto straordinario sia l'impegno ambientale di questa azienda! Sto facendo della pubblicità? CERTO credo che i meritevoli vadano premiati e questo è il mio piccolo modo per farlo.
LUSH Mamma Terra ti promuove con 10 e lode!

Foto: Sefora Inzaghi

2 commenti:

Max T ha detto...

Ciao Seforo e tantisimi auguri. Niente oggetti regalo da me. Più ecologico di così!
Ciao Max

Sefora ha detto...

GRAZIE MAX T! :-)