venerdì 12 dicembre 2008

Ma come si fa?


Qualcuno sa dare una risposta semplice ad una domanda altrettanto semplice?
COME SI FA?

A voi sembra normale che un Capo di Governo, davanti ai microfoni del Tg1 dica con fierezza che l'Italia non ha posto il veto al pacchetto clima, perchè LUI, Silvio Berlusconi, non vuole passare per il cattivo che non tiene all'ambiente e sopratutto perchè altrimenti QUELLI DI SINISTRA, subito possono cogliere la palla al balzo e dargli contro? E vi sembra ancora più normale che mentre lui fa un discorso del genere, degno di un giullare di corte, un gruppo di leccapiedi ( per non dire altro) intorno a lui ridano convinti che Berlusconi abbia fatto chissà quale grande battuta goliardica?
ORA VORREI CHE QUALCUNO MI RISPONEDESSE!!!! PER FAVORE FATELO E DITEMI PERCHE?

Io cittadina italiana mi aspettavo che il MIO CAPO DI GOVERNO dicesse: "l'Italia ha firmato il pacchetto clima, perchè si rende conto dell'emergenza ambientale ed energetica a cui stiamo andando in contro ed è consapevole che qualcosa bisogna pur fare per cambiare le sorti del pianeta, adottando una politica di tutela che sia volta alla riduzione del consumo superfluo e dell'inquinamento, perchè è necessario essere attenti ai bisogni della generazione presente e di qualle future". Questo era quello che un uomo dotato di sapienza e intelletto avrebbe dovuto dire e sostenere, ma evidentemente lo Spirito Santo si è un pò distratto dimenticando di infondere questi due doni al nostro Premier.
Come è possibile accettare tutto questo? L'arroganza di quest'uomo e delle persone che lo circondano, il suo deriderci in continuazione. Sono stufa di sentirlo accusare la sinistra, ogni pretesto è buono per mettersi in bocca "quelli di sinistra..." ma chi lo ha scritto che la politica debba farsi inq uesto modo? Gaber cantava "ma cos'è la destra, cos'è la sinistra?" e anch'io voglio cantarlo. Berlusconi è un giullare, e forse è per questo che piace agli italiani, perchè ci fa ridere, ma cari Italiani non so se vi siete accorti che il tempo delle risate sta finendo, e sta lasciando posto alle lacrime. Io non capisco, ci stanno privando di tutti i diritti che in passato sono stati conquistati con il sacrificio e noi ridiamo? Vi rendete conto che ci stanno togliendo la libertà di parola, di pensiero, addirittura se adesso un lavoratore si ammala non può andare in malattia perchè quei giorni non gli vengono pagati.... praticamnte non abbiamo più nemmeno il diritto di ammalarci. Berlusconi è davvero un grande, ci prende per i fondelli e noi ridiamo con lui. Dormi Italia, dormi sonni tranquilli, perchè il risveglio si avvicina e sarà traumatico. Non è una minaccia, si chiama lungimiranza...

2 commenti:

Danda ha detto...

Cara Sefora!
Sappi che non sei sola a pensarla così.
Oggi mi è venuto da piangere guardando il tg. Non ce la faccio più a mandar giù bocconi amari mentre pranzo...
Un abbraccio

Danda

Sefora ha detto...

Ciao Danda, ti rispondo con le parole con cui ho risposto ad una mail di uan mia amica:[...] La politica resta in mano loro, da sinistra o destra le facce sono sempre quelle, e invece avremmo bisogno di vento fresco e nuovo. La Moratti viene intervistata dalla Iene, le chiedono come mai non si fa qualcosa per sistemare la linea tramviaria di Milano dato che ogni giorno succedono incidenti e lei risponde: “si è vero, è un grosso problema ma non abbiamo i soldi per farlo” e poi dopo qualche giorno c’è la Prima della scala e il Sindaco di Milano offre la cena a Palazzo Marino a 850 persone (PERSONE FACOLTOSE NON POVERACCI DI STRADA), e non credo che la Moratti li abbia cacciati di tasca sua gli euro. Quanto pensi che sia costata quella cena alle casse comunali? Vedi non ci sono mai i soldi per fare ciò che va realmente fatto in un momento di meregenza come questo. Le persone si sono ridotte a rubare carne nei supermercati perché non se la possono permettere, si muore perché le strade o le scuole sono vecchie e ti crollano addosso…la rivoluzione francese ecco cosa ci vorrebbe! Pensi che io sia pessimista? Forse si è vero, ma come si fa ad essere ottimisti in un momento come questo?