domenica 6 luglio 2008

L'emergenza che non c'era

Parte I




Parte II




Nel guardare queste immagini mi convinco sempre più che l'emergenza di Napoli sia stata una vera e propria macchinazione per consentire al comemrcio che ruota intorno ai rifuti di estendersi a macchia d'olio. Almeno così i grandi imprenditori che ci governano possono giustificare la costruzione di 4 inceneritori solo nella Regione Campania e il tutto con il benestare della popolazione che vede in questo tipo di gestione l'unica soluzione.

1 commenti:

LeMilleBolleBlu ha detto...

E' contro questo che lottiamo.